Gita a Ivrea

23 OTTOBRE 2016 GITA A IVREA

Una città al di fuori dei grandi itinerari turistici, ma di grande interesse storico e culturale.

L'itinerario che effettueremo al mattino ripercorre la storia di Ivrea romana e medievale attraverso i suoi monumenti: il Castello medievale costruito nel 1358 dal conte Amedeo VI di Savoia, detto il Conte Verde, che ancora oggi conserva il suo aspetto di fortezza difensiva; la Cattedrale di Santa Maria che conserva i campanili, il deambulatorio e la cripta romanici, le volte e la cupola barocca e la facciata neoclassica ; i vicoli della città alta con i loro scorci suggestivi e le piazze teatro della spettacolare Battaglia delle arance dello storico carnevale di Ivrea. Nel pomeriggio visiteremo il Museo all'aperto di architettura moderna (MAAM ), che costituisce la più importante testimonianza materiale del pensiero di Adriano Olivetti, uomo di grande e singolare rilievo nella storia italiana del secondo dopoguerra, che si distinse per i suoi innovativi progetti industriali basati sul principio secondo cui il profitto aziendale deve essere reinvestito a beneficio della comunità.

 

Inaugurato nel 2001 il MAAM intende valorizzare il "lascito culturale" della Olivetti, che si distinse sin dagli anni cinquanta per i progetti d'avanguardia realizzati nel campo del disegno industriale, dell'urbanistica e dell'architettura industriale e civile (tutti sviluppati da architetti prestigiosi, tra cui Luigi Pollini e Gino Figini). Il percorso museale si snoda lungo la via Guglielmo Jervis e altri siti contigui. Gli edifici raccolti dal MAAM sono: Palazzo Uffici 1 e 2 (sede dell'Olivetti), le Officine e centrale termica ICO, l'asilo nido, la mensa, il centro studi, il quartiere residenziale Crist, l'Unità Residenziale Ovest, chiamata popolarmente Talponia (consistente in un complesso ad arco interrato da un lato e a vetrate aperte sulla collina dall'altro) e numerose altre abitazioni per dipendenti e dirigenti. Vicino al Palazzo Uffici 1, ha inizio il comune di Banchette, il cui quartiere moderno composto essenzialmente da palazzine, è stato proprio costruito negli anni '60 e '70 per conto dell'Olivetti, al fine di garantire un'abitazione per i propri dipendenti vicina al sito lavorativo. Un curioso edificio è quello chiamato La Serra. Ricorda la forma di una macchina per scrivere, che inizialmente conteneva al suo interno un caratteristico albergo, dove ogni "tasto da scrivere" rappresentava una camera dell'hotel; nell'edificio erano presenti anche una sala conferenze e una piscina ma nel tempo l'albergo è stato trasformato in miniappartamenti e la sala conferenze in cinema.

 

Nel percorso pomeridiano, al di fuori del MAAM, inseriremo anche la visita alla Chiesa di San Bernardino che rappresenta un'attrattiva di notevolissimo interesse artistico, in virtù del grande tramezzo interno affrescato alla fine del '400 con le Storie della vita e passione di Cristo da Giovanni Martino Spanzotti, uno tra i principali interpreti del rinnovamento in senso rinascimentale della pittura in Piemonte.

 

 

 

 

Programma della giornata:

 

- incontro alle ore 8,00 presso il piazzale della Malpensata e partenza con bus alle ore 8,30

-pranzo libero

 

Quota individuale € 30,00 Quota "under 30" € 20,00

Quota per famiglie da concordare con organizzatori

ci accompagnerà una guida per l'intera giornata

Caparra obbligatoria di € 10,00 a persona all'atto della prenotazione.

 

Per prenotazioni:

mail: info@fondazionegrittiminetti.it (specificando nome, cellulare e numero partecipanti)

tel. 035-19966300 (dal lunedì al venerdì dalle 14,30 alle 17,30)